Galleria Granelli
Galleria di Arte Contemporanea a Castiglioncello
Seguici anche su:
Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato

PrivatoGalleria

Search

Hemmes

Hemmes nasce a Livorno nel 1945. Appresa l’arte del disegno dal padre e dallo zio paterno, noti maestri orafi cittadini, si immerge nella pittura più pura secondo la mi- gliore tradizione figurativa toscana, iniziando adolescente a dipingere paesaggi e nature morte.

Termina quindi gli studi di ingegneria. Nel frattempo viene ammesso con borsa di studio ai corsi dell’Accademia di Belle Arti di Livorno, ottenendo eccellenti risultati e consensi unanimi. Inizia dun- que la prima, importante stagione espositiva, con la partecipazione a premi di pittura nazionali dei più noti.

Avvicinandosi al “Movimento Spazialista”  di cui condivide taluni ideali – porta lentamente a maturazione una sua originalissima ricerca pittorica che fa della matericità e di un’analisi minuziosa e approfondita del colore le sue qualità più evidenti.

Tra le esposizioni più recenti, si ricordano le personali presso le filiali livornesi della Cassa di Ri- sparmio di Torino e della Unicredit (2002-03), alla Galleria L’Acquario di Roma (2004), alla Galerie Etienne de Causans di Parigi (2005) seguita, sempre nel 2005, dalla celebre “mostra di protesta”, allestita in occasione della LIo Biennale di Venezia, per il Padiglione Italia nella chiesa di San Gallo – proseguita poi nella Galleria San Vidal. Nel frattempo, tra il 2005 e il 2013 si registrano presenze a importanti fiere di settore, italiane ed estere (Verona, Padova, Reggio Emilia, Bergamo, Firenze, Roma, San Moritz, Salisburgo, Vienna, Graz, Ausburg, Genova, Milano),

Del 2009 la celebre mostra presso le sale della Fondazione “G. Agnelli” al Museo Piaggio di Pontedera e la proficua collaborazione con la casa di moda Peuterey, con la quale espone i suoi lavori negli atelier di Catania, Torino, Bologna, Roma, Milano, Vicenza – in Italia; e Düsseldorf, Monaco, Barcellona e Londra – nel resto dell’Europa, donandogli una visibilità assoluta.

Altra collaborazione con la grande sartoria italiana è quella del 2010 quando, nei locali della Fon- dazione “E. Coveri” di Firenze, una sua personale riscuote ampio successo di critica e di pubblico. Del maggio 2019 invece RELAZIONE INFORMALE a cura di Francesco Mutti e Cesare Orler pres- so il DAV – Dipartimento di Arti Visive di Soresina (CR). Vive e lavora a Livorno.